Cartagine: la città distrutta dalla guerra

Ascolta con webReader

cartagine1

 

 

Simile a Troia, la città di Cartagine era situata in una posizione molto favorevole nel Mar Mediterraneo vicino all’attuale Tunisia. Cartagine fu fondata dai Fenici (probabilmente intorno all’800 a.C.) come snodo commerciale in Nord Africa, di fronte l’Italia.

Malgrado la posizione portò inizialmente alla città molta prosperità, essa fu poi la causa di 150 anni di guerra – principalmente con Roma – che alla fine portò Cartagine alla rovina. La prima guerra punica (260-241 a.C.) mostrò le tattiche navali di Roma, di gran lunga superiori a quelle di Cartagine, che fu sconfitta. Durante la seconda guerra punica (218-201 a.C.) Cartagine dichiarò guerra a Roma per rivendicare i suoi diritti sulla Spagna ma fu nuovamente sconfitta. I Romani riuscirono a superare in astuzia persino il leggendario capo militare di Cartagine, Annibale.

A seguito della devastante sconfitta, Cartagine comunque resistette fino al 151 a.C, quando i Romani notarono che la città stata rifiorendo. L’idea di Cartagine prospera innervosì i Romani che colsero l’occasione per dichiarare guerra a Cartagine violando i termini del trattato di pace.

La guerra durò solo qualche anno e si concluse con la totale distruzione di Cartagine e dei suoi edifici, oltre che con la morte di migliaia di cartaginesi.

La città fu successivamente ricostruita ma senza mai recuperare la sua antica potenza. Oggi, Cartagine è una fiorente cittadina della Tunisia.

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *