Come si prepara il dulce de leche

Ascolta con webReader

Il dulce de Leche (noto anche come manjar, manjar blanco, e arequipe), è ampiamente adorato in tutto il Sud America. E ‘ una torta di compleanno, gelati, dolci, biscotti e altro ancora. Le ricette variano da regione a regione, ma la procedura di base è quella di far bollire il latte e lo zucchero finché il composto è denso, salsa di caramello dorato. E’ un processo lento.
E ‘ facile da trovare in commercio, ma farlo in casa è molto meglio.
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 45 minuti
Tempo totale: 50 minuti

 Ingredienti:
1 (14 once) di latte condensato (circa 1 1/2 tazze)
• 1 (12 once) lattina di latte evaporato (circa 1 2/3 tazze)
• 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
• pizzico generoso di sale (facoltativo)
• Bastoncini di cannella (facoltativo)
• 1 cucchiaio di sciroppo di mais
• 1 cucchiaino di vaniglia
Preparazione:
Posizionare il latte evaporato , lo sciroppo di mais e il latte condensato in una pentola dal fondo pesante . Aggiungere i bastoncini di cannella , il bicarbonato e un pizzico di sale se lo si desidera . ( Il sale non è esattamente tradizionale, ma aiuta a intensificare il sapore) .
Cucinate e mescolate a fuoco medio basso . L’ acqua comincia ad evaporare come se fosse vapore . Mescolate costantemente in modo che il composto non si attacchi al fondo della padella e bruci. Regolare la temperatura in modo che l’impasto rimanga appena a sobbollire .
L ‘ impasto inizierà lentamente per addensare e scurire un po’ di colore . Continuate a mescolare.
Cucinare e mescolare finché il composto non stia facendo grandi bolle lenti e sia spesso.  La miscela sarà fatta sobbollire per 30-45 minuti .
Rimuovere dal fuoco e lasciare raffreddare per 5 minuti . Rimuovere bastoncini di cannella e mescolare la vaniglia .
Lasciare raffreddare completamente e servire.

L’articolo Come si prepara il dulce de leche sembra essere il primo su Viaggiamo.

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *