Cosa comprare in Umbria

Ascolta con webReader

Umbria, come la maggior parte delle regioni d’Italia , si specializza in un certo numero di mestieri artigianali che tessono insieme  storia culturale e artistica di questa terra con la sua moderna tecnologia economia e all’avanguardia . Molti dei prodotti più rappresentativi dell’Umbria sono ormai riconosciuti a livello mondiale e si sono espande oltre i confini della regione.
Qui ci sono quattro dei prodotti locali più suggestivi dell’Umbria , e alcuni suggerimenti su dove fermarsi per vederli realizzati e acquistare qualcosa .

Dove acquistare ceramiche in Umbria:

Forse il più riconoscibile dei prodotti umbri sono le sue maioliche tradizionali , soprattutto dalla piccola città di Deruta . Anche se la produzione locale affonda le sue radici al Medioevo , i modelli dipinti a mano adornano la parte del leone delle maioliche di Deruta lavoro oggi risalgono al 1600 . I motivi tradizionali più comuni sono il ” Raffaelesco ” con motivi floreali , drago e disegni gallo resi in un grottesco stile delicato ispirato a Raffaello , e la ” Bella Donna” , i cui bordi decorativi elaborati circondano profili di donne d’epoca ( le cui virtù sono esaltato in fascette dipinte ) al centro della piastra rotonda.

Cachemire:

Dove le ceramiche umbre hanno una storia che si estende per oltre 500 anni indietro nel tempo , il cachemire ha una lunga tradizione alle spalle nella regione, che oggi produce quasi la metà di tutte le merci cashmere Italia e certamente tutte della sua qualità di maglieria alta.

Il cioccolato Perugina:

Dal cashmere al cioccolato … la strada sembra tortuosa , ma vi è in realtà un collegamento diretto . L’industria del cashmere dell’Umbria è stata stimolata da uno dei più famosi imprenditori (femmina) della regione , Luisa Spagnoli , fondatore  sia del marchio omonimo di moda e il cioccolato Perugina e la società di caramelle . Perugina è iniziata nel 1907 , ma fu nel 1922 che la Spagnoli ha proposto l’ormai famoso cioccolato Bacio (che significa ” bacio ” , originariamente soprannominato “il cazzotto ” , o ” il pugno “). Di gran lunga il prodotto più popolare di Perugina , il Bacio è riconosciuta in tutto il mondo per la sua lamina d’argento involucro contenente sia cioccolata e una nota di amore.

Tessuti tradizionali e fatti a mano:

Dal cashmere più moderno e al cioccolato , torniamo di nuovo per la ricca storia di Umbria nella produzione tessile . L’arte locale della seta tessuti a mano e lino jacquard con stilizzati animali- grifoni , aquile e leoni – e motivi floreali raggiunse il suo apice nel Rinascimento , anche se è fatta risalire al XI secolo , ed è stato utilizzato sia per i panni e paramenti religiosi e nazionale nelle famiglie più ricche . La produzione è diminuita gradualmente fino agli inizi del 1900 , quando Giuditta Brozzetti di Perugia ha fondato il suo atelier.

L’articolo Cosa comprare in Umbria sembra essere il primo su Viaggiamo.

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *