Giovanni Falcone, gli appuntamenti a Palermo a venti anni dalla strage

Ascolta con webReader

 

Venti anni fa, la strage di Capaci che ha causato la morte del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e della sua scorta e lasciato l’Italia intera più sola a combattere contro la Mafia. Una lotta resa ancora più difficile quando un paio di mesi dopo, è stato ucciso anche Paolo Borsellino, che aveva continuato la sua opera. Oggi persino l’Fbi lo omaggia sul suo sito, mentre Palermo ricorda quel grande uomo che qui era nato e che ha dato la sua vita per vederla migliore insieme a tutta la Penisola. In questi momenti, sotto un cielo plumbeo, il dolore e la rabbia è presente in tutti i cittadini, in ricordo di una tragedia che ha cambiato per sempre il volto del Paese. E’ ora di commemorare dopo due decenni, gli eroi di Capaci e di via d’Amelio e le manifestazioni nel capoluogo siciliano sono tantissime, come è facile immaginare. In città è arrivato il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il premier Mario Monti. Alle otto è giunta al porto la Nave della Legalità con 2.600 studenti e il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso e il presidente di Libera, don Luigi Ciotti. Adesso, invece, è in corso l’inaugurazione del Memorial dedicato a tutte le vittime della mafia al Giardino della memoria nel feudo di Ciaculli, un tempo regno del «papa» Michele Greco.

Continua a leggere: Giovanni Falcone, gli appuntamenti a Palermo a venti anni dalla strage (…)

Giovanni Falcone, gli appuntamenti a Palermo a venti anni dalla strage, pubblicato su Goolliver, un mondo da vedere. il 23/05/2012

© Francesca per Goolliver, un mondo da vedere., 2012. |
Commenta! |

Tag: Giovanni Falcone, Palermo, Paolo Borsellino, Sicilia, Strage di Capaci, strage via d’Amelio

Vai alla Fonte dell\’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *