Il più grande acquario del Canada arriva a Toronto

Ascolta con webReader

acquario toronto

L’inaugurazione è avvenuta di recente e sono sempre di più i turisti e i cittadini che non resistono al desiderio di scoprire la fauna marina che vive all’interno dell’acquario più grande del Canada. Si trova a Toronto e il Ripley’s Aquarium è noto soprattutto per i grandissimi squali che vi si trovano. I lavori sono stati febbrili e lunghi più di un anno, ma oggi sorge in tutta la sua grandezza ai piedi della CN Tower. All’interno, oltre ad una grandissima varietà di pesci, pure moltissimi habitat naturali dei due oceani che bagnano il Canada e i Grandi Laghi americani.

Non manca il tocco di moderna tecnologia, che rende accessibile l’acquario proprio a tutti ed, in particolare, ai più piccoli. Si moltiplicano in tal modo i percorsi interattivi perfetti per conoscere tutte le curiosità dei 16mila abitanti marini del luogo. Appartengono ad oltre 450 specie. Interessante è, poi, la più grande mostra di meduse del mondo, di aragoste giganti ultracentenarie e della varietà turchese dell’Oceano Atlantico. Questa è particolarmente importante in quanto rarissima.

Ancora, 60 sono le specie che arrivano direttamente dai Caraibi e dal Pacifico, mentre ovviamente non mancano le razze. Queste ultime insieme agli squali bambù sono in vasche aperte. Per completare la particolarità del Ripley’s Aquarium, ci sono 17 aree tematiche dedicate alla fauna marina canadese. Grandi e piccini, tuttavia, rimangono incantati soprattutto di fronte alla laguna degli squali, con il suo spettacolare tunnel di vetro dentro il quale si potrà pure pernottare per chi se la sente. E’ vero che si muovono attraverso uno spesso strato di vetro, ma avere accanto dei veri predatori mette una certa ansia. Nel Discovery Centre c’è un simulatore di tsunami, 100 mostre interattive con display multimediali, aree dedicate agli ecosistemi marini e immersioni subacquee dal vivo. Una esperienza senza dubbio affascinante.

Photo Creditù. Corbin Smith

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *