National Gepgraphic e i 50 viaggi da fare

Ascolta con webReader

Quali sono i viaggi imperdibili, quelli che un buon viaggiatore dovrebbe prevedere almeno una volta nella vita? Come sempre non è facile limitare ad una lista, per quanto lunga possa essere, le infinite meraviglie del Pianeta Blu, tuttavia ci prova National Geographic a consigliare 50 luoghi da sogno da vantare nella propria lista di vacanze. Del resto la primavera e l’estate aumentano la voglia di spostarsi e, in effetti, nonostante con la crisi economica in corso i soldi nel portafoglio manchino, pure gli italiani fanno di tutto per trovare qualche risparmio e allontanarsi da casa. Ha quindi pubblicato di recente “50 Tours of Lifetime” cioè i 50 viaggi da non perdere nel corso della propria esistenza. Ecco le mete principali:

Nella lista non mancano la Bosnia e la Bulgaria. Nnel primo caso, tra l’altro, gli sportivi e gli amanti dell’avventura possono dedicarsi pure al rafting su  tre fiumi: Tara, meglio conosciuto come il Grand Canyon dei Balcani, il Neretva e Vrbas. E’ chiaro che non mancano monumenti, paesaggi e luoghi storici da vedere durante un soggiorno in loco. Belle pure Sarajevo, Banja Luka, e Mostar e, invece, in Francia, non potete perdervi un tour in Provenza. Mai scordare Sofia.

Come dimenticare l’Islanda che piace sempre più ai turisti con la possibilità di vivere qualche giorno completamente immersi nella natura e di praticare le più svariate discipline sportive? Interessanti la cittadina di Impruneta in provincia di Firenze, l’Isola d’Elba ed, in generale, un tour in Toscana. Imperdibili Varsavia e Cracovia con la Transilvania in Romania. Il Portogallo è da visitare soprattutto per la bellezza delle Isole Azzorre, immerse nell’Oceano Atlantico. Per chi ama il freddo e i paesaggi sconfinati, emozioni uniche le regalano le Alpi e, soprattutto, il Monte Bianco. Viaggiare è un piacere insomma, ma un pò di sana cultura e la voglia di conoscere rendono il soggiorno indimenticabile davvero.

 

 

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *