Nov 26

Messico: un viaggio nell’anima

Ascolta con webReader



di Gabriella Lax – Il viaggio nel Messico classico, da Città del Messico, attraversando Chiapas e Yucatan, offre una varietà di paesaggi e luoghi, discontinui e differenti, ma tutti allo stesso tempo affascinanti. Una miscela destinata a rimanere nell’anima del viaggiatore.
 
Città del Messico. Moderna e all’avanguardia, con i suoi grattacieli, la capitale è una città cosmopolita moderna che poggia sulle vestigia di misteriosi e antichi fasti.
Il museo nazionale di antropologia è una tappa fondamentale per conoscere la storia del paese e delle antiche civiltà che lo hanno animato. La struttura possiede la più straordinaria collezione di reperti e di opere d’arte della civiltà precolombiana. Fiore all’occhiello, nella cosiddetta sala Mexica, è la pietra del Sole azteca, il gigantesco calendario in pietra che pesa 24 tonnellate, una delle opere più fotografate al mondo, insieme alla riproduzione della tomba di Pakal. La collezione del museo è veramente enorme e spazia nella storia di migliaia di anni, converrà decidere quali sono le culture antiche sulle quali concentrarsi. 
In giro per Città del Messico, vicino all’università, c’è piazza delle Tre Culture, luogo religioso e deputato ai sacrifici nell’antichità, sopra al quale fu poi costruita una chiesa, semidistrutta dal terremoto del 1986 e in cui, il 2 …
Vai alla fonte



Ott 20

Ottobre in Toscana

Ascolta con webReader



 
 
La Toscana, con i colori e i profumi di ottobre vi farà trascorrere dei bellissimi week end fuori porta, tra arte, cibo, vino e magnifiche manifestazioni storiche.
 
Di Annamaria Villafrate: invece di trascorrere i prossimi week end a dormicchiare sul divano, organizzate un breve week end in Toscana. A ottobre i borghi e le città di questa regione, si tingono dei colori dell’autunno. Vicoli storici e sentieri profumano dei prodotti della terra. Trascorrerete il vostro tempo a passeggiare, degustare ottimi piatti e visitare luoghi che trasudano arte e storia. Questi i suggerimenti pensati per voi.
 
A Corazzano, in provincia di Pisa, durante il primo fine settimana di ottobre c’è la Fiera mercato internazionale del Tartufo bianco, dove potrete acquistare, ma anche assaggiare uno dei prodotti più rinomati e conosciuti della gastronomia pisana.
 
A Camigliano, frazione di Montalcino, in provincia di Siena, invece, nello stesso week end c’è il Tito della Druzzola e la Sagra del Galletto. Il gioco del 1600 vede vincitore chi riesce a lanciare più lontano un disco di legno bordato di ferro. Dopo tanta fatica per rifocillarsi c’è il pollo arrosto, accompagnato, neanche a dirlo, da un buon bicchiere di Montalcino.
 
A Balconevisi, sempre in provincia di Pisa, il secondo week end di ottobre è animato dal Palio Papero, un evento nato per caso 35 anni fa, che ancora …
Vai alla fonte



Ott 20

Ottobre in Toscana

Ascolta con webReader



di Annamaria Villafrate – Invece di trascorrere i prossimi week end a dormicchiare sul divano, organizzate un breve week end in Toscana. A ottobre i borghi e le città di questa regione, si tingono dei colori dell’autunno. Vicoli storici e sentieri profumano dei prodotti della terra. Trascorrerete il vostro tempo a passeggiare, degustare ottimi piatti e visitare luoghi che trasudano arte e storia. Questi i suggerimenti pensati per voi.
 
A Corazzano, in provincia di Pisa, durante il primo fine settimana di ottobre c’è la Fiera mercato internazionale del Tartufo bianco, dove potrete acquistare, ma anche assaggiare uno dei prodotti più rinomati e conosciuti della gastronomia pisana.
 
A Camigliano, frazione di Montalcino, in provincia di Siena, invece, nello stesso week end c’è il Tito della Druzzola e la Sagra del Galletto. Il gioco del 1600 vede vincitore chi riesce a lanciare più lontano un disco di legno bordato di ferro. Dopo tanta fatica per rifocillarsi c’è il pollo arrosto, accompagnato, neanche a dirlo, da un buon bicchiere di Montalcino.
 
A Balconevisi, sempre in provincia di Pisa, il secondo week end di ottobre è animato dal Palio Papero, un evento nato per caso 35 anni fa, che ancora diverte cittadini e visitatori. Tanto buon cibo per rendere ancora più piacevole questa insolita gara.
 
In Grafagnana (provincia di Lucca), nel Comune di Molazzanae precisamente …
Vai alla fonte



Set 14

Salone nautico di Genova: non solo per addetti ai lavori

Ascolta con webReader



di Annamaria Villafrate – Ogni anno il Salone nautico di Genova si rinnova e, come sempre, riesce a offrire ai suoi ospiti tante emozioni. Molti sono convinti che si tratti di un’esposizione dedicata solo a chi lavora nel settore. In realtà questo appuntamento annuale, che quest’anno inizia il 20 settembre e termina il 25, è davvero per tutti. Non solo imbarcazioni di lusso per sognare un mondo lontano dalla quotidianità dei comuni mortali, ma anche tanti eventi culturali collegati, che animano l’intera città. Quest’anno poi, dopo la recente tragedia Genova ha ancora più bisogno di calore. Genova è molto di più di un ponte crollato, è voglia di ripartire e di mostrare ai suoi ospiti tutta la bellezza della produzione nautica, e non solo.
 
Tanti buoni motivi per visitare il Salone nautico di Genova
58 anni e non sentirli! Un evento che ha già la sua età, ma che non stanca e non annoia mai. Chi ha vissuto questa esperienza e torna ogni volta lo sa bene. Questo perché dietro a questa mega esposizione, che tutti gli anni attira gli appassionati del mare, c’è un’organizzazione e un’attenzione ai dettagli davvero spettacolare. E’ riduttivo considerare il Salone di Genova una “fiera espositiva”, d’imbarcazioni mozzafiato da “guardare”. 
 
Chi visiterà il Salone infatti avrà la possibilità di toccare con mano, provare le barche, praticare …
Vai alla fonte



Ago 11

SuperShe: l’isola per sole donne

Ascolta con webReader



 
di Annamaria Villafrate – Qualche anno fa ho letto un libro fantastico: “L’albergo delle donne tristi” di Marcela Serrano. Chi ha fondato SuperShe deve aver divorato questo romanzo al femminile, perché la mission è la stessa: restituire alle donne il potere di scegliere che cosa è meglio per “loro”. Si, perché come dice la Serrano: “Intrappolate come siamo nelle nostre dipendenze, da quelle affettive a quelle economiche, noi donne siamo poco abituate a SCEGLIERE.”
 
Che cos’è SuperShe? Un’isola di 8,4 acri, al largo della Finlandia, che offre tutto il necessario per tornare a casa e al lavoro completamente rigenerate. Solo pini argentati, animali, e una distesa d’acqua tutto intorno, in cui fare il bagno, magari completamente nude. Un posto vietato agli uomini, per ritrovare la magia della sorellanza dei movimenti femministi.
 
Kristina Roth, la fondatrice americana di sangue tedesco, sta lavorando per creare vere e proprie comunità di donne, nei paradisi di tutto il mondo. Della sua idea hanno parlato le riviste e i network più importanti: da Vogue a Elle, da Cosmopolitan alla BBC. Nessun intento discriminatorio verso gli uomini, non è questo l’obiettivo. La Roth vuole solo dare la possibilità alle donne di mettersi al “centro”, seppur per un breve periodo, senza gli sguardi giudicanti degli uomini, ma anche di tutte quelle femmine cresciute a …
Vai alla fonte