Stoccolma, guida ai musei

Ascolta con webReader

stoccolma musei

Stoccolma è una città giovane, curata e ricca di spunti, perfetta per trascorrere un lungo fine settimana: i musei da visitare non sono numerosissimi ma vale la pena girarli tutti. Per coloro che si trovano a Stoccolma, è molto utile acquistare la Stockhol card, reperibile presso gli uffici turistici della città, che consente l’accesso gratuito a 80 musei ed attrazioni e consente anche di utilizzare tutti i mezzi pubblici illimitatamente. Ve ne sono due versioni, una per adulti ed una per i ragazzi fino a 17 anni: è valida da un minimo di uno ad un massimo di cinque giorni, con un costo che va da 450 a 950 corone.

Ora che siete in possesso del pass potrete iniziare il vostro viaggio alla scoperta dei musei della città. Iniziamo dal Kunmgliga Slottet, la sede dei reali di Svezia: dentro al palazzo vi sono cinque musei, che ripercorrono la storia del paese. Si può anche assistere al cambio della guardia, che si svolge in estate alle 12.-10 mentre la domenica alle 13.10. Il Museo Vasa invece è interamente dedicato alla storia della nave Vasa, ritrovata dopo 300 anni e perfettamente conservata: si tratta di un museo a cielo aperto molto interessante, strutturato su tre piani, che senza dubbio vi incuriosirà molto.

Più classico il Museo Skansen, con parco e giardino zoologico e che presenta intorno edifici di grande interesse storico: il museo è aperto dalle 10 alle 20 mentre in estate è visitabile fino alle 22, mentre gli edifici sono aperti fino alle 17. Lo Stadshuset è invece il municipio, che è visibile da ogni parte della città: è di grandissime dimensioni, composto da circa otto milioni di mattoni rossi. Si può salire fino in cima alla torre, alta 106 metri ed aperta ogni giorno. Il palazzo invece è visitabile solo con l’ausilio della guida prenotabile direttamente in loco.

Infine il Globen Sky View è un ascensore famosissimo in città composto da due cabine speculari, che raggiungono un’altezza fino a 130 metri. Dalla cima si può ammirare il panorama della città, da mozzare il fiato!

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *