Stoccolma in pochi giorni: cosa visitare

Ascolta con webReader

 

Stoccolma potrebbe essere la soluzione che cercavate per un weekend o per un soggiorno più lungo. Rispetto ai prezzi che ultimamente riguardano le vacanze, infatti, non è carissima e poi si può raggiungere con voli low cost o con compagnie che comunque applicano prezzi moderati. Qualche esempio? Date una occhiata alla Sas, alla Ryanair e alla Norwegian, tanto per fare qualche nome noto. In pochi giorni che cosa è possibile visitare nella capitale scandinava? Scopriamolo insieme, anche se ribadiamo che i nostri sono solo consigli, ma ogni viaggiatore  a seconda dei propri gusti ed esigenze può personalizzare il proprio itinerario.

  • Kungliga Slottet: si tratta della sede dei regnanti svedesi con dentro ben cinque musei. Fino al prossimo 14 maggio potrete visitare il Palazzo Reale dal martedì alla domenica, dalle 12 alle 15.  A partire, invece, dal 14 settembre, gli orari varieranno dalle 10 alle 17. Se, invece, volete assistere al cambio della guardia, d’estate dovete essere puntuali in loco alle 12:10 e la domenica alle 13:10.
  • Museo Vasa: riguarda tre piani tutti dedicati alla storia dell’omonima nave. Quest’ultima è stata recuperata dopo tre secoli ed è composta da pezzi originali per il 95 per cento.  Fino alla fine di maggio troverete la struttura aperta tutti i giorni dalle 10 alle 17, mentre in estate  dalle 8:30 alle 18.
  • Stadhuset: questo è il municipio di Stoccolma e si può notare da ogni parte della città. L’esterno è composto da 8 milioni di mattoni rossi e da una torre alta 106 metri.
  • Globen-Skyview: è un ascensore formato da due cabine sferiche di vetro che può portare fino a 16 persone a 130 metri di altezza. Si può ammirare il panorama della città e il giro dura venti minuti.
  • Museo Skansen: il parco e il giardino zoologico accolgono i visitatori dalle 10 alle 20 e da maggio a settembre dalle 10 alle 20 o 22. Dalle 11 alle 17, nei medesimi mesi, si possono visitare gli edifici storici.

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *