Viaggiare in automobile in Israele: consigli

Ascolta con webReader

tour in Israele

Noleggiare un’auto in Israele e organizzare un tour con una quattro ruote adatta al numero di viaggiatori e alle proprie esigenze. Un’ottima idea, anche perché le strade sono ben tenute e se vi allontanate dalle grandi città per scoprire l’interno, in linea di massima il traffico sarà scarso. Diverso il discorso, ovviamente, per l’autostrada costiera, ma la bella notizia è che in generale le distanze tra le varie destinazioni sono brevi. Il giro sarà sempre accompagnato da incredibili panorami, anche se bisogna fare attenzione agli altri.

Sì perché gli automobilisti israeliani e arabi tendono ad avere una guida piuttosto pericolosa e gli incidenti sono all’ordine del giorno. Il segreto è sempre quello di guidare con cautela e nel frattempo andare in cerca di luoghi non troppo affollati e magari lontani dal solito percorso seguito dagli autobus. La maggior parte delle principali compagnie di noleggio internazionali le troverete già in aeroporto e, in ogni caso, diversi uffici sono anche dislocati a Tel Aviv e Gerusalemme. Come prezzi però sono più convenienti i punti noleggio agli arrivi e, tra l’altro, subito dopo l’atterraggio in Israele sarà più facile spostarvi direttamente con un mezzo affittato piuttosto che prendere treni, taxi o bus e poi cercare altrove la vostra auto.

Ricordate che in Israele si tiene la destra e agli incroci, se non c’è una segnaletica particolare si dà la precedenza a destra. Il limite di velocità è di 50 km/h in città e di 90 sulle altre strade. Nelle autostrade, invece, è di 100. Obbligatorie sono poi le cinture di sicurezza e i bambini sotto i quattro anni devono avere un apposito seggiolino. Importante è sapere che se noleggiate una vettura in Israele, non potrete portarla in Giordania o in Sinai, luoghi dove tra l’altro prendere una automobile e guidarla da soli è poco diffuso. Attenzione, infine, se vi spostate in zone come il Mar Morto o le zone del Negev, dove le pompe di benzina sono rare e lontane tra di loro.

Photo Facebook pagina ufficiale

Vai alla Fonte dell’Articolo

Be Sociable, Share!
Questo articolo è stato pubblicato in News da . Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *