Viaggiare gratis ad agosto, il trucchetto per girare il mondo a costo zero: da non credere

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Viaggiare gratis è possibile, basta tenere a mente questi 5 modi spesso non tenuti in considerazione.

Viaggiare gratis
Viaggiare gratis – Viagginanopress.it

Bisogna ammetterlo: viaggiare senza sosta è il sogno di tutti. Sarebbe proprio bello potersi spostare ininterrottamente tra borghi e città, spiagge e montagne, boschi e laghi. E sarebbe ancora più bello riuscire a farlo gratis, o quasi.

Viaggiare gratis facendo autostop

Viaggiare infatti costa, ma ci sono 5 trucchetti per girare il mondo a costo zero che spesso non vengono presi in considerazione e che, perché no, potrebbero essere la soluzione per le nostre vacanze estive e per viaggiare gratis anche ad agosto.

Viaggiare gratis
Viaggiare gratis – viaggi.nanopress.it

Fare un viaggio in autostop è la scelta più comune di chi ha un grande spirito d’avventura e anche tanta pazienza. Posizionarsi ai margini della strada con il pollice in su, infatti, non sempre convince immediatamente gli automobilisti a fermarsi. Quando accade, però, quella di viaggiare in autostop potrebbe rivelarsi un’esperienza esaltante e indimenticabile. Ogni angolo del mondo è raggiungibile con questo metodo, affidandosi completamente alla generosità del prossimo e dando in cambio una chiacchierata e ottima compagnia.

Se scegliete di optare per l’autostop, ricordate di preparare in modo corretto il vostro zaino. Portate sempre una buona scorta d’acqua, un ombrello, del cibo e soprattutto le medicine di primo soccorso. Infine usate carta e penna per indicare agli automobilisti la vostra destinazione. Attenzione alla sicurezza: evitate di chiedere passaggi di notte o nelle periferie.

Viaggiare gratis in bicicletta

Per i più sportivi e allenati, viaggiare in bicicletta potrebbe essere una valida alternativa. Di certo la cosa fondamentale è scegliere con cura la destinazione e tracciare l’itinerario da seguire, preferendo magari quelle tratte fornite da percorsi ciclabili (come l’Avenue Verte Londra – Parigi o l’Eurovelo, una rete di itinerari ciclabili che collegano varie località d’Europa).

Una volta scelta la meta da raggiungere, è necessario poi conoscere nei minimi dettagli ogni parte del percorso, dal chilometraggio alla posizione di tutte le strutture ricettive di cui potreste avere bisogno.

Cammino di Santiago in bici
Cammino di Santiago in bici – viaggi.nanopress.it

Viaggiare gratis a piedi

Scegliere di partire per un viaggio a piedi vuol dire scegliere di dedicare tutto il tempo a disposizione a se stessi e alla realtà circostante. Questa decisione di certo non è per tutti e non è nemmeno tra le più semplici: camminare a lungo per raggiungere una meta non è infatti una passeggiata, c’è bisogno di fatica e della giusta consapevolezza per riuscire a entrare in sintonia con l’ambiente e con le eventuali persone che si incontreranno durante il lungo cammino.

Questa nuova tipologia di viaggio a passo lento, tuttavia, è molto diffusa al giorno d’oggi: pensiamo agli itinerari più famosi come il Cammino di Santiago o la Via Francigena. Prima di poter optare per questo tipo di esperienza bisogna fare i conti con la propria condizione fisica, specie in fatto di resistenza e fiato. Bisogna infatti essere allenati (anche mentalmente) al punto giusto per poter intraprendere un cammino più lungo e goderselo senza soffrire troppo.

Allenamento a parte, una buona attrezzatura è fondamentale per viaggiare a piedi. Scarpe comode e già collaudate, uno zaino dalla giusta capienza, una tenda e un sacco a pelo sono tra le cose basilari da non dimenticare. Per il resto del vostro equipaggiamento, sceglietelo con cura in base alla vostra destinazione.

Fare Working Holiday

Il Working Holiday per chi non lo sapesse è una specie di visto vacanza-lavoro che permette di viaggiare in cambio di qualche ora di lavoro nella località ospitante. Il Working Holiday è soprattutto diffuso in Australia, Canada e Nuova Zelanda ed è rivolto ai giovani fino ai 35 anni. Di sicuro è un’esperienza fuori dal comune che non capita tutti i giorni che permette di scoprire nuovi paesi e culture come un vero local.

Usare Blablacar

Anche se non è totalmente gratuito, anche Blablacar potrebbe essere una valida alternativa per viaggiare, per di più riducendo la Co2. Questo servizio infatti si pone l’obiettivo di ridurre l’inquinamento da auto offrendo la possibilità di viaggiare occupando i posti liberi sulle auto private. Il sistema è molto semplice: gli automobilisti mettono a disposizione i propri posti liberi e i viaggiatori contribuiscono economicamente in base alla distanza percorsa. Insomma, un modo di viaggiare e spostarsi quasi gratis.

The post Viaggiare gratis ad agosto, il trucchetto per girare il mondo a costo zero: da non credere appeared first on NanoPress Viaggi.

Vai alla fonte

Powered by WPeMatico


Visualizza tutti i nostri CODICI SCONTO

Visualizza i nostri PARTNER e confronta i prezzi con i nostri motori di comparazione

Lascia un commento